Alpi4000

Km Parziali

467
km

Km Tappa

118
km

Dislivello parziale

7311
m dsl+

Dislivello tappa

2598
m dsl+

La Tappa

Una tappa impegnativa ma che ci porta a scalare due salite tipiche del giro d’Italia. La partenza da Biella e subito in salita verso il santuario di Oropa posto  1.159 slm, teatro di battaglie epiche al giro d’Italia. Dal Santuario stando in quota su un percorso in alcuni punti sterrato si scende ad Andrate. La traccia ci porta in pianura sino nella valle dell’Orco nel Canavese . La strada passando da Courgnè in costante ascesa ci porta ai 1062 mt slm  di Noasca. Inizia la salita che ci porterà dapprima a CeresoleReale , sede di tappa per poi proseguire ai colli del Nivolet. Lasciato Noasca, si evitala galleria, la piccola deviazione verso destra ci porta sulla strada vecchia, molto panoramica e con manto stradale rimesso a nuovo, sino ad arrivare al paese di Ceresole Reale, il controllo è posto alla fine del lago

I Luoghi

Da Biella al Santuario di Oropa, da fonti si parla di una sua fondazione nel IV secolo, la strada prosegue sulla provinciale denominata il trecciolino, strada provinciale di collegamento dal santuario ad Andrate. Raggiungendo la valle del Orco, scavata dall’omonimo fiume congiunge il Canavese con Ceresole Reale e il colle del Nivolet all’interno del parco del gran paradiso. Ceresole Reale cittadina di pochissimi abitanti ma centro turistico nevralgico al centro del Parco del Gran Paradiso


Clicca sul logo di Openrunner sopra per scaricare il GPX

Una tappa impegnativa ma che ci porta a scalare due salite tipiche del giro d’Italia. La partenza da Biella e subito in salita verso il santuario di Oropa posto  1.159 slm, teatro di battaglie epiche al giro d’Italia. Dal Santuario stando in quota su un percorso in alcuni punti sterrato si scende ad Andrate. La traccia ci porta in pianura sino nella valle dell’Orco nel Canavese . La strada passando da Courgnè in costante ascesa ci porta ai 1062 mt slm  di Noasca. Inizia la salita che ci porterà dapprima a CeresoleReale , sede di tappa per poi proseguire ai colli del Nivolet. Lasciato Noasca, si evitala galleria, la piccola deviazione verso destra ci porta sulla strada vecchia, molto panoramica e con manto stradale rimesso a nuovo, sino ad arrivare al paese di Ceresole Reale, il controllo è posto alla fine del lago

467
118
7311
Biella Ceresole Reale
2598

Da Biella al Santuario di Oropa, da fonti si parla di una sua fondazione nel IV secolo, la strada prosegue sulla provinciale denominata il trecciolino, strada provinciale di collegamento dal santuario ad Andrate. Raggiungendo la valle del Orco, scavata dall’omonimo fiume congiunge il Canavese con Ceresole Reale e il colle del Nivolet all’interno del parco del gran paradiso. Ceresole Reale cittadina di pochissimi abitanti ma centro turistico nevralgico al centro del Parco del Gran Paradiso

5