Tappa 13 - Valeggio Sul Mincio - Tremosine

Start Checkpoint
Punto di Controllo Arrivo
Km Parziali
1268 km
Km Tappa
86 km
Dislivello Parziale
15146 m
Dislivello Tappa
1742 m
Il Percorso

Tappa impegnativa. 
Dal bicigrill si ritorna per qualche km sul percorso di arrivo sino alla diga. Si passa il fiume e su strade secondarie si passa per San Martino della Battaglia. Direzione Desenzano sul Garda. Prestare molta attenzione al traffico. La circolazione sul Garda è molto difficoltosa. Prestare massima attenzione e se in compagnia viaggiare  in fila. Da Desenzano sino a Salò si costeggia il lago attraversando paesi . Da Salò inizia tratto di strada ad alta incidenza di traffico . Qualche galleria sino ad arrivare a Campione del Garda. Deviazione a Sx, lasciando la SS Gardesana. Passaggio sotto piccola galleria e si inizia a salire. Dopo circa cento mt dal primo tornante inizia una galleria completamente al buoi lunga 600 mt , evitabile passando dalla ciclabile esterna. Prima dell’ingresso galleria sulla dx è visibile un passaggio che, scavalcando un piccolo gradino, ci permetterà di evitare la galleria. La salita verso Pieve di Tremosine si apre a panorami spettacolari , alla veduta sul lago ed alla strada scavata nella roccia con il susseguirsi di passaggi unici sino ad arrivare a Pieve. Una sosta alla terrazza brivido merita. Si contina a salire sino al controllo di Vesio

 

I Luoghi

Lasciamo il fiume e ci avviciniamo al lago. Prima si passa per la torre monumentale di San Martino della Battaglia di epoca rinascimentale. Poi si incontra il lago GARDA o Benaco. Il più esteso lago d’Italia diviso su tre regioni: Lombardia ,Veneto e Trentino Alto Adige . Sopra la sponda veneta si erge il Monte Baldo. Il percorso passa sulla sponda lombarda attraversando numerose città turistiche: Desenzano, Manerba , Salò Gardone. Numerose le ville d’epoca ed i complessi monumentali storici , tra i quali il Vittoriale degli Italiani. La strada Gardesana offre panorami stupendi con vista lago.
La strada della Forra  fu costruita nel 1913 dal parroco di Pieve per collegare la cittadina al porto. La strada, incastonata nelle viscere della montagna, inizia a Pieve e scende rapidamente verso il lago passando lungo la profonda spaccatura scavata dal torrente Brasa, per incontrare, a Porto di Tremosine, la statale Gardesana. E’ un percorso suggestivo, che affascina per le rocce e gli scorci del paesaggio, da percorrere lentamente per gustarsi il panorama, la vallata verde, i piccoli borghi e la vista sul lago davvero unica.